1-1 fra i rimpianti per l’Academy Fanfulla juniores

Rebecca Martinenghi, in azione durante l'amichevole estiva contro il Dreamers

Rebecca Martinenghi, in azione durante l’amichevole estiva contro il Dreamers

Borghetto Lod.(LO) – “Non ho nulla da rimproverare alle mie giocatrici. Tutte hanno disputato una grande partita.” Parla così Mister Zani, dopo l’1-1 di sabato fra Academy Fanfulla e Dreamers. “In alcuni frangenti non siamo stati sufficientemente cattivi sotto porta, tuttavia mi sento di affermare che il pareggio sia giusto” prosegue il tecnico fanfullino. Un 1-1 dunque che lascia un pizzico di amaro in bocca alle bianconere, per quello che poteva essere ed invece non è stato.

Eppure la gara non si era messa nel migliore dei modi; infatti il Dreamers parte decisamente meglio rispetto all’Academy Fanfulla. Dopo solo 9′ Triolo sblocca la contesa con un bel tiro dalla lunga distanza, che sorprende Marchesini. Le cose quindi non si mettono bene per le bianconere, le quali faticano ad entrare in partita. La risposta dell’Academy Fanfulla porta la firma di Taglibue al 14′, ma il suo tiro finisce fuori. Grossa chance poi per Valenti un minuto dopo. L’attaccante bianconera vede finire la sua conclusione (a botta sicura), appena sopra la traversa. Merito di Curioni,che devia prontamente la sfera facendola finire in corner. La gara nel primo tempo risulta essere molto spezzettata, ben 21 i falli fischiati dall’arbitro. L’Academy Fanfulla tenta ancora di pervenire al pareggio, ma Curioni risponde presente sulle conclusioni di De Stefani (su punizione) e Tagliabue. Al 32′ il tiro a botta sicura di Martinenghi è deviata in angolo da un difensore. Al 41′ ci prova poi Danzi dalla distanza, niente da fare. La porta di Curioni sembra stregata, ma a rompere l’incantesimo ci pensa Martinenghi, al 43′. Fallo di Palmieri su Tramelli, a circa 20 metri dalla porta di Curioni. Sul punto di battuta si presenta Martinenghi. La conclusione della numero 11 bianconera sbatte sulla parte interna della traversa, prima di finire in rete. Il portiere del Dreamers non può far altro dunque, che raccogliere il pallone in fondo al sacco. 1-1 e parità ristabilita fra le due squadre. Questo è anche il punteggio con cui si conclude il primo.

Ad inizio ripresa l’Academy Fanfulla tenta la rete del sorpasso, prima con Martinenghi e poi con Tagliabue. Ancora Curioni però nega la gioia del goal alle ragazze di Mister Zani. Le bianconere tremano al 64′, quando Barletta colpisce il palo a Marchesini battuta. Qualche minuto più tardi ecco arrivare la risposta dell’Academy Fanfulla con il duo Martinenghi – Tagliabue. L’estremo difensore milanese, tuttavia non si fa sorprendere. Al 77′ e al 79′ altre due occasioni per il Dreamers con due insidiose conclusioni, che terminano non distanti dalla porta di Marchesini. Nel finale poi un’occasione per parte. All’88’ brava Marchesini a bloccare il pericoloso tiro, in area di rigore, di Longhi. Sessanta secondi dopo, incredibile risposta di Curioni sulla deviazione di testa di Meraldi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo cinque minuti di recupero, l’arbitro sancisce la fine delle ostilità. Un 1-1 giusto, che consente alle bianconere di centrare il terzo risultato utile consecutivo in questo girone di ritorno e di incrementare il bottino di punti conquistati in casa (ben 13 fino ad ora).

Passando alle esordienti. Le piccole guerriere bianconere escono sconfitte dalla partita contro il Somaglia. Il tutto al termine di una gara, nella quale le bianconere hanno giocato alla pari il primo tempo ed il terzo tempo. Nel secondo tempo invece l’Academy Fanfulla faticando parecchio a contrastare le avanzate del Somaglia.

Matteo Conca

Addetto Stampa

About fanfullacalciofemminile