Estasi Academy Fanfulla. Palazzo stende il Dreamers e le bianconere volano in Serie C

Serie C - I festeggiamenti promozione dell'Academy Fanfulla

Serie C – I festeggiamenti promozione dell’Academy Fanfulla

Milano (MI) – “Più duro il conflitto, più glorioso il trionfo.” Questa era una celebre massima di Thomas Paine, filosofo e politico americano. Non c’è che dire, Paine aveva proprio ragione. Lo ha dimostrato appieno l’Academy Fanfulla nella finale Play Off di domenica. Infatti, le  guerriere bianconere hanno dato prova di grande carattere e sono riuscite a superare per 2-0 il Dreamers, riuscendo a coronare così il sogno della promozione in Serie C. Onore comunque alle avversarie che hanno disputato anch’esse una grande partita dando vita ad un bellissimo incontro.

Che non fosse una gara facile, lo si sapeva fin dall’inizio. A rendere ancora più complicata la sfida ci ha pensato poi il fatto di affrontare il Dreamers, sul campo di casa delle milanesi. Il Centro Sportivo Nuova San Romano si presentava pieno in ogni ordine di posto, con molti tifosi milanesi. Nonostante ciò c’era anche una folta rappresentanza di tifosi lodigiani, a partire dal gruppo degli Ultimi Guerrieri.

La concentrazione pre-partita delle bianconere

La concentrazione pre-partita delle bianconere

Pronti via ed è subito il Dreamers a rendersi pericoloso con Noemi Lettieri, anticipata prontamente in uscita da Uggè. Al 4′ Palazzo risponde con un bella girata, parata però senza problemi da Curioni. Al 7′ poi grande chance per Mocci, la cui conclusione finisce di poco sul fondo. Due minuti dopo mischia furibonda nell’area dell’Academy Fanfulla, con la difesa lodigiana che riesce a sbrogliare poi l’intricata matassa. La pressione del Dreamers si fa sempre più insistente e al 16′ Uggè è bravissima a respingere la conclusione di Mocci. L’Academy Fanfulla risponde con una punizione di Del Miglio deviata in corner. Tuttavia le bianconere faticano ad esprimere il loro solito gioco (merito anche del pressing costante del Dreamers), dando la netta impressione di sentire tantissimo la gara. Entrambe le squadre sanno dell’importanza della partita e non si risparmiano, non tirando mai indietro la gamba nei contrasti. Al 34′ nuova occasione per le milanesi con Valente. Ancora una volta però Uggè e la difesa bianconera rispondono presente. dimostrando ulteriormente di non essere state per caso la miglior difesa del girone B. Eccezionale salvataggio di Granata, che in rovesciata riesce a salvare un goal praticamente fatto. L’azione si conclude poi con il fallo subito da Cagliani. Si va quindi negli spogliatoi sul punteggio di 0-0. L’umore in casa Academy Fanfulla non è dei migliori. Le ragazze di Mister Angelillo sanno che possono dare di più e rientrano dagli spogliatoi con un altro piglio e lo si capisce sin dal fischio d’inizio. Ad inizio ripresa doppia occasione per l’Academy Fanfulla. Prima Del Miglio su punizione, Curioni respinge; poi la conclusione di Cossu parata anch’essa dall’estremo difensore milanese. È il preludio al goal, che arriva puntuale al 55′. Palla recuperata a centrocampo e successiva (stupenda) veronica di Del Miglio, che guadagna un calcio di punizione (da circa 30 metri). Della battuta se ne incarica Palazzo; la sua conclusione è potente e precisa allo stesso tempo. Curioni prova a levare la sfera dal sette, ma invano. 1-0 Academy Fanfulla e l’urlo dei tifosi lodigiani si fa sentire forte e chiaro in tutto lo stadio. La gara però è ancora lunga e l’Academy Fanfulla non può concedersi alcun calo di tensione. Questo anche perché il Dreamers cerca subito di pervenire al pareggio. Malgrado ciò i tentativi di Di Muro e Longo finiscono sul fondo. Rispetto però al primo tempo il Dreamers fatica di più a creare gioco, grazie anche alla pressione costante delle bianconere. L’Academy Fanfulla pare infatti trasformata, la tensione del primo tempo è sparita e le guerriere contestano ogni pallone e cercano il raddoppio. Il 2-0 arriva poi ad un quarto d’ora dalla fine. Ancora una volta, le bianconere recuperano palla a centrocampo. Successivamente bel lancio in profondità di Meraldi (grandissima gara per lei) che pesca Palazzo. La bomber bianconera s’invola sulla destra e con un preciso diagonale supera per la seconda volta Curioni. Con questo sono 29 goal in stagione per Palazzo. La bomber bianconera raggiunge così quota 51 reti in due stagioni (davvero niente male!). È il goal che taglia le gambe, al morale del Dreamers. Le milanesi infatti faticano a riprendersi e al 77′ Uggè è bravissima a chiudere a doppia mandata la porta bianconera. Strepitosa la sua parata sulla pericolosa conclusione dalla distanza dell’attaccante milanese.

La gara s’interrompe poi per 20′ lunghissimi minuti a causa del malore accusato in panchina da Mocci (sostituita ad inizio ripresa da Massari). Dopo la lunga interruzione la gara riprende e gli ultimi minuti sembrano non trascorrere mai, ma al triplice fischio finale scatta la festa dell’Academy Fanfulla. La società bianconera può così gioire per la promozione (più che meritata) in Serie C con i festeggiamenti che sono poi proseguiti per tutta la serata allo Stadio Dossenina.

Matteo Conca

Addetto Stampa

About fanfullacalciofemminile