Il punto sulla stagione dell’Academy Fanfulla

DSC_2312Lodi (LO) – Fine Maggio, i campionati ormai giungono alla fine, ed è dunque arrivato il momento di fare un bilancio della stagione appena passata.

Il campionato 2013/2014 dell’Academy Fanfulla può dirsi certamente positivo. Le bianconere sono andate vicinissime ad accedere ai Play Off. Non è bastato tuttavia arrivare quinte, perché il distacco con la seconda era di dieci punti, uno in più, dei nove consentiti per accedere ai Play Off.

Fra le note liete, sicuramente da ricordare le belle vittorie esterne contro Pieve 010 e Doverese. Purtroppo, non sono bastate per accedere alla post-season; tuttavia hanno rappresentato un motivo di grande soddisfazione in casa bianconera, anche per il gioco espresso in campo. Inoltre continua il processo di crescita che era stato intrapreso negli anni scorsi al Real QCM. Questo perché la maggior parte della rosa (così come lo staff) proveniva proprio dal Real QCM.

Adesso però ecco un po’ di numeri del campionato appena trascorso.

Il miglior attacco è stato quello del Pieve 010 con 129 reti realizzate, seguito a due soli goal di distanza da quello della Nerazzurra. Al terzo posto si è piazzato invece il reparto avanzato dello Speranza Agrate con 111 goal. L’Academy Fanfulla può vantare il sesto attacco, con 81 reti segnate. La palma del peggior attacco se la aggiudicano a pari merito Excelsior e Fulgor Segrate con 30 goal segnati.

Viceversa parlando di reparti arretrati, il migliore è stato quello dello Speranza Agrate con sole 21 reti subite. Al secondo posto la Doverese con 31 e al terzo il Pieve con 32. Ai piedi del podio l’Academy Fanfulla, con le bianconere che per larghi tratti del campionato hanno occupato la terza piazza a livello difensivo, dimostrando una difesa molto organizzata. In totale sono state 33 le reti subite dalle bianconere.

Analizzando in particolare la stagione bianconera, si può notare come tutta la rosa (24 ragazze) sia scesa in campo almeno una volta. La giocatrice che ha totalizzato più presenze è stata Elena Bergamaschi. 25 su 26 le partite da lei disputate. La capitana bianconera ha infatti saltato una sola partita causa squalifica, per un totale di 2210 minuti. Seguono Viviana Cossu con 2095 minuti e Federica Boni con 2080.

Ben 10 sono state le giocatrici bianconere andate a segno, durante la stagione. La bomber della squadra è stata Stefania Palazzo con 22 goal, alle sue spalle Giulia Lusuardi con 20 centri, infine al terzo posto Erica Panella con 15 reti (in deciso miglioramento, dopo l’unico goal segnato l’anno scorso nel Real QCM).

La migliore striscia di vittorie dell’Academy Fanfulla è coincisa con le ultime quattro giornate di campionato. Dal 6 Aprile (vittoria a Dovera per 1-0) al 3 Maggio (vittoria per 7-2 contro il Flero).

Infine altre curiosità: la giocatrice più sostituita è stata Erica Panella, con 11 sostituzioni. Al contrario la giocatrice che è subentrata più volte è stata Stefania Robbiati, subentrando per ben 20 volte.

Parlando degli allenamenti, la medaglia d’oro della costanza è stata vinta da Ilaria Boiocchi con 75 presenze su 78 allenamenti. Medaglia d’argento per Erica Panella con 74 presenze e bronzo per  Elena Bergamaschi, che raggiunge quota 73 presenze.

Per concludere, va comunque riconosciuto onore e merito a tutte le giocatrici dell’Academy Fanfulla, protagoniste di una grandissima stagione. Peccato per l’amaro finale, tuttavia questo deve rappresentare un punto di partenza per il futuro, per affrontare con ancora più determinazione la stagione che verrà.

Matteo Conca

Addetto Stampa

About fanfullacalciofemminile